olly13.000 kg di olio vegetali domestici per la produzione di energia. Sono quelli raccolti e recuperati dal febbraio 2013 allo stesso mese del 2014 con il "Progetto Pilota di Olly", sperimentato per un anno a Siena e Sovicille con i "bidoncini gialli" collocati in quattro punti vendita di Coop Centro Italia: due Siena (San Miniato e Taverne d'Arbia) e due a San Rocco a Pilli e Rosia, nel Comune di Sovicille. Il progetto è promosso dalla Sezione Soci Coop Centro Italia di Siena, Eco.Energia e Legambiente, con il supporto della Provincia di Siena e dei Comuni di Siena e Sovicille.
Il "Progetto Pilota di Olly" è partito nel febbraio 2013 grazie a un'idea della Sezione Soci Coop Centro Italia di Siena, che ha proposto all'azienda detentrice del marchio "Olly", Eco.Energia, di strutturare un servizio permanente di raccolta dell'olio esausto di provenienza domestica, in prossimità di quattro dei propri punti vendita più frequentati. L'impegno dei soci della Sezione Coop Centro Italia di Siena è stato costante e crescente, portato avanti per lo più da volontari che, grazie al proprio entusiasmo e investendo nel progetto, sono riusciti a coinvolgere un'altra importante associazione del territorio: Legambiente Circolo di Siena Onlus. Grazie a quest'ultima Olly è riuscito ad approdare anche nelle scuole coinvolgendo tre Istituti Scolastici dei Comuni di Siena e Sovicille, dove alcune classi hanno dato vita a laboratori dal titolo "Una goccia per amica" con esperimenti e giochi sul tema dell'inquinamento causato dall'olio esausto e sulle possibili forme di riciclo.

Tredicimila chilogrammi di olio raccolti in un anno, equivalgono infatti a quasi tredicimila euro: a tanto ammonta il risparmio per il gestore della rete idrica, se consideriamo che ogni chilogrammo di olio intercettato, trasformato in risorsa e, quindi, non sversato nella rete fognaria, equivale a circa 90 centesimi di euro. Questo in futuro potrebbe tradursi in un risparmio in bolletta anche per il cittadino.


Condividi | |